Modigliani. Omaggio di Francesco Tonarini all’Osteria Modì

Standard

Livorno Mostre                                                                                                                 “Amedeo Modigliani.La stilizzazione caricaturale:l’Amazzone”                                              09/31 Dicembre 2015

12341145_904674422963842_1174289956938948007_n

Osteria Modi

L’artista livornese Francesco Tonarini con questa esposizione si propone di ricostruire le tappe che hanno portato alla realizzazione di un capolavoro giovanile di Amedeo Modigliani del 1909.Questo percorso di studio,che rappresenta una delle prime importanti commissioni richieste a Modigliani, e’possibile oggi grazie ai disegni preparatori dell’opera custoditi gelosamente da Paul Alexandre e pubblicati nel 1992 nel testo “Modigliani Inconnu”.

12366352_904674402963844_3485252098918784642_n

Una veduta della mostra presso L’Osteria Modi

Il Dottor Alexandre è stato per Amedeo Modigliani un grande mecenate ma anche un amico.La di loro conoscenza risale al 1907 ca. allorché il pittore Henri Doucet, introdusse Amedeo nella Comune di Rue du Delta,una casa che Alexandre aveva affittato per offrire un luogo di lavoro agli artisti spesso con poche risorse.

Il Dottore fu subito affascinato dai quadri del pittore, tanto che cominciò a sostenerlo acquistando alcuni disegni,dipinti e trovandogli dei clienti da ritrarre.

10408801_1026336044092549_8029445495611449138_n

locandina della Mostra

Nel 1909 ca. venne commissionato a Modigliani il “sensazionale” ritratto della baronessa Marguerite de Hasse de Villers.Il compimento di quest’opera e’ preceduto, come premesso,da numerosi bozzetti dai quali e’ possibile vedere come l’artista abbia esaminato nel disegno le varie possibilità espressive e come egli arrivi a comprendere e rappresentare il carattere della  baronessa. La  stilizzazione caricaturale (cit.Jeanne Modigliani), affine alle opere di Toulouse Lautrec e impressa nella tela,dà il senso di altezzosità, coscienza di se, orgoglio e civetteria, nonché un atteggiamento distaccato dello sguardo.Ci vollero diverse settimane per l’esecuzione del lavoro,dapprima nell’atelier che Modigliani condivideva con lo scultore rumeno Constantin Brancusi,in seguito,a causa del freddo amplificato dai molti spazi aperti e patito dalla baronessa, il lavoro venne proseguito nell’abitazione di Jean Alexandre, fratello Paul. 12310622_1027196514006502_1559289616512763115_nLa nobildonna diede allora un  ultimatum al pittore perchè il lavoro venisse terminato entro una settimana, costringendo dunque l’artista ad una conclusione. Modigliani,da ultimo, cambiò il colore della giacca da rossa a gialla.La baronessa,indispettita, non riconoscendosi nel ritratto lo rifiutò.In questo lavoro presentato in mostra si può notare la grande abilità di Amedeo Modigliani nel disegno che secondo il suo pensiero “non deve morire, altrimenti sarebbe la morte dell’arte stessa”

 

Annunci

“Livorno chiama Arte” Arte e Poesia in Fortezza Vecchia.Livorno

Standard

11154944_349967401877480_8313056276786270151_o

volantino fortezza

Il “Piaggione dei Grani” della Fortezza Vecchia di Livorno ( porto mediceo) e’ situato accanto al Mastio di Matilde eretto nel 1077.
Si tratta di un terrapieno creato dai Medici (1527ca) e adibito alle funzioni di “difesa” e di “raccordo”,dove venivano depositate e conservate le “granaglie secche”.Nel terreno sono ancora oggi visibili gli ingressi di tre grandi silos,custodi delle cortine cinquecentesche.Il progetto di La Cariatide, in occasione della kermesse”Dai una Possibilita’ alla Pace.Concertone 1-2-3 Maggio” in fortezza vecchia, e’ quello di spargere da questo luogo “grani di Arte e Poesia”.
In programa nella saletta del Piaggione dei Grani”:
Mostra di Arte Contemporanea a cura di Erika Tamponi,intitolata “Livorno chiama Arte” e due eventi di poesia e lettura con brillanti poeti,autori ed interpreti.Ecco gli Artisti. Alcuni proposti singolarmente, altri provenienti da alcune associazioni culturali,altri ancora rappresentano l’operoso mondo delle botteghe.Demi Anna Lisa
Geppetti Marcella
Lenzi Sergio (Manolesta)
Liberta’
Leonardi Fabio
Melai Paolo
Michelucci Valerio
Petrucci Dario
Petrucci Maurizio
Rovini Massimiliano
Tonarini Francesco
Vukic Nicola

Durante la permanenza della mostra saranno esposti anche dei pannelli espositivi biografici su alcuni artisti livornesi di fama internazionale quali ad esempio Fattori e Modigliani

Arte e Poesia

2 Maggio ore 17.30
Lettura di opere inedite del poeta e scrittore Aldo Galeazzi con proiezione di opere in Digital Art di Paolo Melai.

3 Maggio ore 17.30
Reading Letterario
a cura del Laboratorio Creativo di Barbara Idda.
Con Barbara Idda,Sandra Mazzinghi,Stefania D’Echabur,Susanna Campigli,Silvia Conforti con accompagnamento di musiche dall’Orchestra”Ensemble Bacchelli”

Un ricordo dedicato a Frida Misul e letture autografe e citazioni su tematiche sociali quali omosessualita’,turismo sessuale …

Livorno.La Cariatide e libreria la Feltrinelli festeggiano i 130 anni di Modigliani.Al via una rassegna e un’esposizione collettiva.

Immagine

1521416_741814455887691_6929853439105857395_n

Livorno.”La notte dei Musei” ai Granai di Villa Mimbelli

Galleria

Anche Livorno ha aderito ieri 18 Maggio alla manifestazione Europea “La notte dei Musei” e, per l’occasione, sia il Museo “G.Fattori” di Villa Mimbelli , che gli attigui Granai- dove è in corso la mostra “Il Novecento, opere su carta”- sono rimasti aperti dalle ore 21 alle ore 23 con ingresso gratuito. La nostra visita si e’ concentrata soprattutto sulle sale espositive dei Granai,sale gremite di appassionati e curiosi dell’Arte.Ecco una piccola galleria fotografica che abbiamo inviato anche al MIBACT come richiesto dal Ministro a tutti i fruitori di questo evento internazionale.
La nostra visita incomincia dal pian terreno dove sono elegantemente esposte alcune sculture di Vitaliano De Angelis.

10394478_248217865385768_4458198024440619567_n
Vitaliano De Angelis

10169411_248217758719112_95768738845132470_n
V.De Angelis

10173667_248217745385780_5294608865895178674_n
V.De Angelis

10246310_248217722052449_6785084778217609786_n
Interni-il soffitto

10400821_248217945385760_4967214578137620493_n

Interni

10253944_248217998719088_1468943390145083239_n                                                                                                                                                                              Nella foto attrezzature appartenute a Giovanni Fattori                                                                                                                                                                    A

1532078_248217975385757_5790619164881934941_n

10376738_248219595385595_433098244024036845_n                                  Amedeo Modigliani.Ritratto di Aristide Sommati.Tovaglietta di carta intestata Caffè Bardi.1909

10363687_248219568718931_8389326365933605628_n                                                                                                            Amedeo Modigliani Ritratto di Aristide Sommati .Livorno 1909

10346643_248217928719095_2495352345334573407_n

10307427_248219615385593_6520421010738343037_n                                                                                                           Amedeo Modigliani.Disegni giovanili

10376057_248216632052558_8520662763070372735_n

10380286_248217708719117_3160060998445890018_n

10398038_248216682052553_7046759411374944919_n

10390066_248218015385753_7743564875746218693_n

10288748_248219628718925_154761811909675806_n

10174914_248219655385589_2210439777072929659_n                                                                                                                                          Plinio Nomellini

10277362_248220015385553_7943561944642184392_n

10336723_248220055385549_1870437045212431095_n                                                                                                                                Carlo Carrà

10330303_248219678718920_4697126960339527351_n

10342497_248219952052226_4214376100424221552_n

10359239_248220995385455_6034908891014040598_n

10320281_248219972052224_9192612275957877195_n

10270471_248220088718879_6984859351642949311_n

1966796_248309688709919_7703211177924261596_n

10314742_248220942052127_5266343638566590274_n

10308757_248220372052184_4516731684979497908_n

10372667_248219718718916_9178004550617680483_n

10401489_248219885385566_484810486623639111_n

10372071_248220918718796_1704457856529510561_n

10371453_248216662052555_1449580943421517793_n

Livorno.Due disegni di Modigliani esposti ai Granai di Villa Mimbelli fino al 18 Maggio 2014

Standard

“Il Novecento, opere su carta”: dalle collezioni di grafica del Museo Civico “Giovanni Fattori” ai Granai di Villa Mimbelli

 

Termina il 18 Maggio presso I Granai di Villa Mimbelli la Mostra “Novecento opere su carta” dalla collezione grafica del Museo Giovanni Fattori.
Alcune segnalazioni ricevute  ci informano che presso l’ufficio turistico di P.zza Grande non sono mai arrivati i pieghevoli  dell’esposizione e l’unico Manifesto del Museo Civico Fattori esposto in vetrina non ne parla affatto degli eventi in corso.
Strano che questa esposizione,che voleva avere anche l’intento ridare  una certa importanza al disegno e all’incisione considerati sovente  opera “marginale ” di  un artista,sia come censurato proprio dagli enti pubblici preposti alla cultura.
Chissa’ se i numerosi turisti che abbiamo visto affollare l’ufficio Informazioni e a cui cadeva inevitabilmente l’occhio sull’enorme cartello pubblicitario del Bus per Pisa, hanno saputo in qualche altro modo che in maniera gratuita era possibile visitare questa mostra molto interessante.
Per l’occasione oltre ai lavori di Giovanni Fattori e altri importanti artisti del ‘900, sono stati esposti anche due disegni giovanili di Modigliani che solitamente giacciono nel Caveau del Museo su citato.

La responsabile dell’Ufficio dei Musei del Comune di Livorno Francesca Gianpaolo ha così sottolineato nel Comunicato Stampa di Apertura:

“Una mostra esclusivamente incentrata sull’arte grafica pone sempre degli interrogativi sui risultati perché sovente il disegno e l’incisione vengono considerate attività marginali di un artista alle quali in una mostra si dedicano gli spazi meno rilevanti. In realtà è sempre attraverso il disegno che l’artista esprime veramente sé stesso, il suo percorso di ricerca, le sue riflessioni. 
L’arte incisoria poi, che ha radici molto antiche, si può dire che nasce con le prime espressioni artistiche dell’umanità, richiede notevole abilità e soprattutto, a differenze del disegno che consente ripensamenti, qui il segno è definitivo, una volta tracciato non si torna più indietro”

10264856_666658076736663_6962166843746632936_n

 

 
Amedeo Modigliani,particolare del Ritratto di Aristide Sommati,1909
10271532_666657813403356_165080899435213897_n

 

 

 

 

 

10296599_666657986736672_2485559693390632656_n

Il primo a provare il ritratto di Sommati fu Benvenuto Benvenuti ma non riuscendo nel suo intento,Modigliani prese il foglio e con poche linee sicure traccio’ il ritratto di Aristide Sommati molto rassomigliante al modello originale.

Nella  stessa esposizione,che aprira’ i battenti Sabato notte  dalle 21 alle 23 per la “Notte dei Musei”  si potranno ammirare opere di Plinio Nomellini,Renato Guttuso che ha frequentato la citta’,Enrico Baj con ” morte dell’anarchico Pinelli”,Carlo Carra’,Emilio Vedova che con Pomodoro e  Luigi Veronesi hanno lasciato tre litografie per la libertà in Cile dalla dittatura di Pinochet,Lucio Fontana,Luciano  Fabro,Ugo Nespolo,Ernesto Treccani,il surrealista Sebastian Matta,Giulia Napoleone…..

http://pegaso.comune.livorno.it/index/

LIVORNO
LUOGO: Granai di Villa Mimbelli
via S.Jacopo in Acquaviva
COSTO DEL BIGLIETTO: ingresso gratuito
TELEFONO PER INFORMAZIONI: +39 0586 811114
E-MAIL INFO: stampa@comune.livorno.it
SITO UFFICIALE: http://www.comune.livorno.it

Da la Redazione- La Cariatide

Livorno.Bredenkeik e Vertigo in un Cortometraggio ispirato da Modigliani.

Standard
Amedeo Modigliani,"Stradina Toscana"-Museo Civico G.Fattori.Livorno

Amedeo Modigliani,”Stradina Toscana”-Museo Civico G.Fattori.Livorno

DOMENICA 16 FEBBRAIO La Cariatide era presente  al Teatro Vertigo  di Livorno per la proiezione in anteprima del Cortometraggio di Luca Dal Canto “Due Giorni d’estate”  .
Chiamati a bissare il successo del “Cappotto di Lana” Bredenkeik(Luca Dal Canto-Anita Galvano) e Vertigo Cinema hanno regalato al pubblico una storia semplice  che vede Livorno al tempo stesso Protagonista e Antagonista.
Una Livorno lontana dal mare ma dura e corrosiva come le sue onde;una Livorno che si specchia nel bisogno di rincorrere la bella vita,che si vanta della propria ignoranza e si riscatta attraverso gli occhi di un sedicenne  alla scoperta dell’Amore proibito e dell’Arte di Amedeo Modigliani.  Un racconto di una caccia  al tesoro dove il premio passa attraverso alcuni meravigliosi dipinti del Maestro Livornese e si concretizza proprio nella consapevolezza di avere così vicino un artista.Un Modigliani vivo nel profilo di una donna o sotto un albero lungo una stradina di campagna.

La presentazione del Corto e’ stata condotta dal regista Marco Conte (Teatro Vertigo) e dall’attore Simone Fulciniti che ha letto poesie dedicate ad alcuni illustri Livornesi tra cui Mascagni e Modigliani.La Troupe e gli Attori  hanno ricevuto gli applausi e il consenso del pubblico presente.

GRAZIE A LORO E GRAZIE AL MAESTRO MODIGLIANI CHE É SEMPRE VICINO A TUTTI NOI E CHE CI PARLA ATTRAVERSO LE SUE OPERE.

http://www.vertigoteatro.altervista.org/
http://lucadalcanto.wix.com/bredenkeik

Livorno.La Cariatide omaggia Modigliani con “Taccuino Modino” sarà distribuito presso alcune scuole elementari.

Standard

1598274_688742951165497_1851736456_n

Livorno.Oggi 24 Gennaio 2014 esce “Taccuino Modino” per omaggiare l’artista livornese Amedeo Modigliani di cui ricorre l’Anniversario della morte avvenuta nel 1920.Questo progetto e’ stato realizzato con disegni di Francesco Tonarini e creato a mano da Erika Tamponi,alcuni dei soci fondatori del gruppo.Sara’ distribuito presso alcune scuole elementari a incominciare dal Circolo Antonio Benci.
Ad un anno di distanza dalla costituzione del Gruppo, che come prima “Azione civica” ha chiesto al Ministero dei Beni Culturali di riportare gli Archivi Modigliani a Livorno,il bilancio delle Azioni e’ tutto in positivo.Si tratta di un gruppo che sta crescendo moltissimo e per cui ogni appartenente mette a disposizione le proprie competenze perché il nome di Modigliani venga onorato.Si ricorda dunque Modigliani il giorno della sua morte,e non solo,con un omaggio ai bambini della 4 classe elementare.I bimbi di questa eta’ di alcune scuole cittadine (Benci,Bini,D’Azeglio) hanno nel loro sussidiario come argomento Amedeo Modigliani nell’indice alla  materia “Arte e Immagine”.Intendiamo  con questo omaggio  attraverso le  scuole  che rappresentano  l’arco della societa’, presentare anche alcune illustrazioni di dipinti che vengono ammirati nei musei di tutto il mondo.Presto in uscita anche il taccuino modello Molenskine sempre con immagini di Amedeo Modigliani.

1608933_611820185553786_181436688_n

Fino alla fine del mese le scuole interessate,possono eventualmente richiedere “Taccuino Modino” scrivendo al Gruppo Civico La Cariatide
lacariatidelivorno@libero.it

1620334_688742957832163_1793265527_n