Le nostre Petizioni

Pagina

LE NOSTRE PETIZIONI SU Change.org
_____________________________________________

LO STATO NON SI E’ MAI PRONUNCIATO SULLA FALSITA’ DELLE TESTE RITROVATE NEL 1991 A LIVORNO.VOGLIAMO NUOVI RILIEVI SCIENTIFICI.

http://www.change.org/it/petizioni/modigliani-basta-con-le-burle-i-beni-culturali-facciano-nuovi-rilievi-scientifici-seri-e-si-pronuncino-ufficialmente-sulle-teste-e-i-reperti-del-1909-ritrovati-nel-1991-in-una-carrozzeria-i-suoi-concittadini-e-gli-amanti-dell-arte-tutti-aspettano

Nel 1909 Amedeo Modigliani, recatosi da pochi anni a Parigi, fece ritorno a Livorno,nel periodo estivo,e affitto’ due stanze nei pressi di Via Gherardi del Testa, che utilizzava con il fine di scolpire.Di quel periodo il dipinto ” Mendicante di Livorno” che sembra il ritratto di Roberto Simoncini,un limonaio che lavorava nella stessa via , detto il Solicchio. Nel 1991 a Livorno presso la carrozzeria di Piero Carboni, parente del Solicchio,vengono trovate 3 teste scolpite nella pietra.Egli racconta di averle recuperate nel ’43 durante la guerra nel sottoscala di una palazzina sugli Scali Olandesi dove abitava il Solicchio e che un pittore avrebbe affidato 5 teste e un baule al limonaio stesso prima di partire,non potendosele portare dietro.Dopo 50 anni una guardia presente al fatto conferma le parole del Carrozziere.Insieme alle teste il Piero Carboni trovo’ un baule contenente dei testi tra cui un’ edizione veneziana del 1726 delle opere di Virgilio,un testo di etica di Antonio Costa “relitti umani”,un catalogo intitolato “arte all’esposizione del 1898” e un album con immagini di opere d’arte.Su un foglio e’ ancora visibile un’impronta digitale,dei capelli e tracce di colori,gli stessi del “mendicante di Livorno” .A margine delle Bucoliche, si leggono numerose annotazioni scritte a penna, con una grafia minuta e originale in tutto simile a quella di Modi’ .Studiati quei campioni di scrittura, la grafologa Valeria Zacconi di Firenze( esperta della Scuola di Studi Grafologici dell’Universita’ di Urbino e perito presso il Tribunale di Firenze) incaricata di una perizia tecnica, conclude senza dubbi: quelle annotazioni “sono da attribuire certamente alla mano di Modigliani”. Carlo Pepi, il nemico numero uno dei “falsari di Modi’ “, il solo a non farsi ingannare dalle pietre pescate nei Fossi di Livorno nell’84,quando dirigeva la Casa Natale Modigliani di Via Roma Nr. 38,è stato il primo a dirsi certo dell’ autenticita’ di queste teste.Noi crediamo che il Dott.Pepi non abbia sbagliato neanche questa volta e lo confermerebbero anche i disegni appartenuti alla collezione del mercante di Modigliani ,Paul Alexandre,esposti a Venezia nel 1993 a Palazzo Grassi che ripropongono due delle tre teste ritrovate a Livorno. Chiediamo che il Ministero dei Beni Culturali faccia nuove analisi e rilievi scientifici seri e mirati e che si pronunci finalmente sui reperti custoditi da Piero Carboni.I concittadini di Modigliani e tutti gli amanti dell’Arte chiedono una risposta ufficiale. La Cariatide-Livorno

FIRMA QUI:
http://www.change.org/it/petizioni/modigliani-basta-con-le-burle-i-beni-culturali-facciano-nuovi-rilievi-scientifici-seri-e-si-pronuncino-ufficialmente-sulle-teste-e-i-reperti-del-1909-ritrovati-nel-1991-in-una-carrozzeria-i-suoi-concittadini-e-gli-amanti-dell-arte-

_______________________________________________________________

RIPORTIAMO GLI ARCHIVI MODIGLIANI A LIVORNO

http://www.change.org/it/petizioni/riportiamo-gli-archivi-modigliani-a-livorno

Riportiamo gli Archivi Legali  Modigliani a Livorno perchè Livorno è la sede naturale, designata da Jeanne Modigliani nel 1983,anno della sua Fondazione.

Gli Archivi Legali Modigliani nacquero per volontà della figlia di Amedeo Modigliani nel 1983 per tutelare,conservare,proteggere e studiare l’opera paterna.

Il centro delle ricerche,degli studi,dei convegni sulla figura di Amedeo Modigliani sarebbe stata Livorno, città natale del grande Genio del ‘900 ( questa  volontà della Modigliani venne anche dichiarata nei suoi scritti Biografici sul padre).

Per qualche tempo infatti la sede fù ospitata presso la Fondazione Casa Natale Modigliani, fondata e diretta da Carlo Pepi,membro degli Archivi Modigliani e Christian Gregori Parisot venne designato come persona autorizzata a certificare le Opere di Modigliani.

L’anno dopo è il 1984 e 3 ragazzi in occasione del 100° anno dalla nascita di Amedeo Modigliani organizzarono uno scherzo, alimentando la leggenda secondo la quale Modigliani avrebbe buttato alcune sue sculture in un canale di Livorno.

Con un trapano scolpirono delle Teste e le gettarono nel canale.

Mentre illustri critici d’Arte si espressero sull’autenticità delle teste,Carlo Pepi le riteneva false e  Jeanne Modigliani aveva moltissimi dubbi che esternò agli Archivi Legali e decise di venire a Livorno per essere presente in loco.

Misteriosamente poche ore prima della partenza Jeanne Modigliani cadde da una rampa di scale e morì.
Da quel momento il Sig.Parisot venne riitenuto il custode del nome e dell’opera di Amedeo Modigliani.

Agli inizi degli anni ’90 il Dott.Carlo Pepi lasciò la Fondazione Casa Natale e gli Archivi Modigliani poichè non era assolutamente d’accordo sullle numerose certificazioni  che gli Archivi Modigliani nella persona di Parisot andavano facendo e che a suo parere non erano giuste e ne denunciò pubblicamente la cosa.

Non solo non successe niente ma il Dott.Pepi venne perseguitato e qualche anno dopo la sede degli Archivi Legali Modigliani venne trasferita  a Roma.

Ad oggi la Collezione degli Archivi Modigliani consta di  circa 6000 reperti(opere,fotografie,documenti).

Nel 2008 Christian Parisot, ,è stato arrestato in Francia e condannato per Contraffazione e Frode perchè avrebbe fatto produrre,venduto e certificato alcuni disegni di Jeanne Hebuterne,compagna di Amedeo Modigliani.

Nel Dicembre del 2012,Christian Parisot, che era sotto controllo oramai da due anni, è stato arrestato a Roma con l’accusa di Contraffazione e Frode, per aver falsificato e venduto  disegni,sculture e dipinti con firma Modigliani per un valore pari a 6 milioni di Euro.

Per tutti questi motivi non ritenendo più idoneo Christian Parisot a guidare gli Archivi Modigliani

                                                                     DICIAMO

                                  RIPORTIAMO GLI ARCHIVI  MODIGLIANI A LIVORNO!!!!!

FIRMA QUI:
http://www.change.org/it/petizioni/riportiamo-gli-archivi-modigliani-a-livorno

 

_______________________________________________________________

Annunci

2 pensieri su “Le nostre Petizioni

  1. Concordo in pieno con gli obiettivi della vostra associazione.Livorno deve riappropriarsi di questo importante tesoro perduto quale città natale dell’artista e diventarne un centro internazionale di studio. Il Prof. Carlo Pepi, uno tra i massimi esperti su Modigliani,potrà essere di grande aiuto. Sergio Rubegni.

  2. Grazie e’ un piacere trovare persone che approvano e promuovono questa iniziativa.Contrariamente a cio’ che qualche giorno fa il proprietario della Casa Natale Modigliani di Via Roma 38,ha dichiarato sulle pagine del Tirreno,La Cariatide e’ fermamente convinta che l’interesse per il Grande Genio Livornese sia piu’ che vivo a Livorno.Questo interesse e’ la nostra luce, il motore di un nuovo atteggiamento che chiede semplicemente di onorare Modigliani, di fruire della sua arte spogliata dai pessimi “falsi” che nel tempo gli sono stati attribuiti.Il nostro puro obbiettivo e’ principalmente superare l’ostracismo nato sulla figura di Amedeo Clemente Modigliani.A presto nuove iniziative!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...